Il 5% dei bambini russa: colpa di fumo, sovrappeso e obesità

L’allarme

Il 5% dei bambini russa: colpa di fumo, sovrappeso e obesità

redazione

Non sono solo gli adulti a russare regolarmente tutte le notti. 

Circa 1 bambino su 20 russa regolarmente tutte le notti; 1 su 50 è affetto dalla più grave sindrome delle apnee ostruttive nel sonno. Èè una malattia caratterizzata da prolungate ostruzioni complete o intermittenti delle alte vie respiratorie. 

La colpa? Soprattutto del peso eccessivo e del fumo dei genitori. 

A lanciare l’allarme è la Società Italiana per le Malattie Respiratorie Infantili (SIMRI) riunita in questi giorni a congresso a Napoli. 

«Anche chi è normopeso può soffrire di questi disturbi», afferma Renato Cutrera, presidente nazionale SIMRI e direttore dell’Unità operativa di Broncopneumologia all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. «La causa è da ricercare nell’aumento del volume delle adenoidi e delle tonsille e una possibile soluzione è quella di rimuoverle con un’operazione chirurgica. Russare tutte le notti è quindi un problema complesso che mina seriamente la qualità di vita del giovane e che va affrontato tempestivamente da un medico specialista. Se il problema non viene curato, a lungo andare può portare a disturbi dell’apprendimento provocati dal poco riposo, ritardi nella crescita e depressione. Inoltre aumenta il rischio di gravi malattie del cuore tra cui ipertensione, ingrandimento del volume del ventricolo sinistro, aterosclerosi e patologie coronariche».