Anche le donne russano. E fanno rumore come gli uomini

Parità di genere

Anche le donne russano. E fanno rumore come gli uomini

Snoring-woman.jpg

Nonostante non siano presenti differenze nell’intensità del russare tra i sessi, le donne tendono a sottostimare il fatto che russano così come la rumorosità del loro russare.
di redazione

Uno a uno, palla al centro. La guerra dei sessi su chi russa di più e più forte finisce inaspettatamente con un pareggio. Sì perché uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Sleep Medicine è arrivato a una conclusione imprevedibile: anche le donne russano e fanno tanto rumore quanto gli uomini. 

A sfatare il mito che considera il russare un problema esclusivamente maschile ci hanno pensato i ricercatori della Ben-Gurion University del Negev in Israele che hanno monitorato il riposo notturno di circa 2mila pazienti, 675 donne e 1.238 uomini dall’età media di 49 anni. 

A tutti loro è stato chiesto di compilare un questionario assegnando un punteggio all’intensità del loro russare. Il risultato dell’autovalutazione è stato poi messo a confronto con l’analisi oggettiva del rumore emesso durante il sonno misurato con un fonometro.

Chi emetteva suoni tra i 40 e i 45 decibel veniva classificato come un russatore di intensità lieve, chi arrivava a 45-55 decibel come un russatore moderato, tra i 55 e i 60 decibel l’intensità veniva giudicata forte e se superava i 60 decibel  molto forte.

Dall’analisi delle registrazioni è emerso che le donne non sono da meno degli uomini: russano come loro e fanno lo stesso rumore. Spesso però ne sono ignare. Il 28 per cento delle donne aveva infatti dichiarato di non russare affatto, mentre solamente il 9 per cento del campione non è stato smentito dai fatti. 

Tra gli uomini non si è osservata una così ampia discrepanza tra le opinioni personali e la realtà. Solamente il 6,8 per cento dei partecipanti di sesso maschile ha dichiarato di non russare affatto e il 3,5 per cento ha detto la verità.

«Nonostante non sia emersa alcuna differenza nell’intensità del russare tra i sessi, le donne tendono a sottostimare il fatto che russano e sottovalutano la rumorosità del loro russare. Il fatto che le donne riferiscano di russare meno spesso e descrivano il loro russare come meno intenso, potrebbe essere uno degli ostacoli che impedisce loro di rivolgersi alle cliniche del sonno», ha affermato Nimrod Maimon della   Ben-Gurion University del Negev, a capo dello studio. 

I ricercatori invitano gli esperti di medicina del sonno a non lasciarsi influenzare da quanto riferiscono le loro pazienti. Potrebbe darsi che i sintomi di stanchezza e affaticamento che riportano siano dovuti a disturbi del sonno come l’apnea ostruttiva, il cui segnale più frequente è proprio il russare. 

A lungo si è pensato che a soffrire di apnea ostruttiva del sonno fossero prevalentemente gli uomini, perché secondo la comune convinzione sono loro i principali russatori. Ma è altamente probabile che questa stima dipenda esclusivamente dal fatto che le donne non ricevono la giusta diagnosi, suggeriscono gli scienziati israeliani. 

«È possibile che le donne siano meno inclini ad ammettere di russare a causa della percezione che si tratti di un’attività "poco femminile? Potrebbe essere questa una delle ragioni per cui l’apnea ostruttiva del sonno viene sottodiagnosticata nelle donne?», si sono chiesti gli autori dello studio, convinti che sia arrivato il momento di superare i pregiudizi e fare entrare di diritto le donne nella categoria dei potenziali russatori.