Cresce la speranza per le persone colpite da tumori del sangue

Giornata nazionale contro leucemie, linfomi e mieloma

Cresce la speranza per le persone colpite da tumori del sangue

redazione

Il mieloma multiplo colpisce prevalentemente intorno ai 60 anni: in Italia le stime relative al 2016 parlano di poco più di 2.700 nuovi casi ogni anno tra le donne e circa 3 mila tra gli uomini. Fino a vent'anni fa l'unica terapia era la chemio, con i suoi effetti collaterali; oggi sono disponibili nuovi trattamenti in grado di offrire importanti opportunità terapeutiche.

L’occasione per ribadire i successi ottenuti dalla ricerca scientifica è la dodicesima “Giornata nazionale per la lotta contro leucemie, linfomi e mieloma che si celebra il 21 giugno, promossa dall’Ail e posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

«Le opportunità terapeutiche di cui disponiamo sono molte – sottolinea Franco Mandelli, ematologo di fama internazionale, presidente Ail –e abbiamo, dunque, la possibilità di selezionare il trattamento più adatto per il singolo paziente e questo ci permette anche di migliorare la sua qualità di vita. Oggi per la maggioranza dei malati c’è quasi sempre una speranza».

Negli ultimi anni, grazie ai progressi della ricerca, c’è stato infatti un incremento dell’aspettativa di vita per i pazienti che è triplicato o addirittura quadruplicato, passando da due a sette anni. «Questo significativo vantaggio - spiega Mario Boccadoro, direttore della Divisione universitaria di Ematologia Città della Salute e della Scienza di Torino - è stato ottenuto grazie alla disponibilità di farmaci con nuovi meccanismi d’azione, quali gli immunomodulanti, gli inibitori del proteasoma, gli anticorpi monoclonali che hanno migliorato l’efficacia delle terapie e diminuito la tossicità. La vera novità di oggi è l’uso combinato di questi nuovi farmaci, le cosiddette “triplette”, che hanno ulteriormente aumentato l’efficacia».

Insieme ai migliori risultati della ricerca scientifica, la Giornata nazionale è un’occasione per presentare la XI edizione di “…Sognando Itaca”, un’iniziativa di vela-terapia dedicata ai pazienti ematologici che ha lo scopo di favorire la loro riabilitazione psicologica e il miglioramento della qualità della vita. L’imbarcazione sta percorrendo il Mar Tirreno: partita da Gaeta lo scorso 5 giugno approderà a Napoli il 21 giugno. In ogni porto si svolge l’Itaca Day: una giornata durante la quale un gruppo di pazienti, accompagnati da un’équipe medica multispecialistica, ha la possibilità di vivere l’esperienza di una veleggiata.

Come ogni anno, alcuni tra i più illustri ematologi italiani saranno a disposizione di chi ne ha bisogno per fornire risposte e consigli al Numero verde “Ail – problemi ematologici”: 800.226.524 dalle ore 8,00 alle ore 20,00 di mercoledì 21 giugno.

Tutte le informazioni sulle iniziative e gli incontri promossi dalle sezioni Ail in occasione della Giornata sono disponibili sul sito www.ail.it. 

Per ricevere gratuitamente notizie su questo argomento inserisci il tuo indirizzo email nel box e iscriviti: