Da InterSystems screening in Pronto soccorso agli ospedali in prima linea contro il COVID-19

L'emergenza

Da InterSystems screening in Pronto soccorso agli ospedali in prima linea contro il COVID-19

di redazione

InterSystems, compagnia che opera nel settore delle piattaforme informatiche per applicazioni sanitarie, aziendali e governative, sta mettendo in campo due iniziative in questo periodo di lotta al vius: l’attivazione di un processo di screening e workflow informatizzati in linea con le linee guida internazionali e un canale dedicato di assistenza e intervento per tutte le esigenze correlate all’emergenza Covid-19.

Il flusso di screening è stato sviluppato per i clienti che usino l’ultima versione del sistema sanitario unificato TrakCare di InterSystems, incentrato su un sistema di cartelle cliniche elettroniche adottato già da alcuni dei più importanti ospedali italiani. La funzione di screening consiste in un questionario di triage parallelo a quello classico dei reparti di emergenza ed è un supporto specifico allo screening per il coronavirus. Il contenuto del questionario è in continuo allineamento con le direttive dell’Organizzazione mondiale della sanità. I questionari di screening compilati, idealmente rivolti ai reparti di Emergenza-Urgenza ma anche ai ricoveri, restano direttamente accessibili non solo dalla cartella clinica elettronica del paziente ma anche da una sezione dedicata al triage.

Inoltre, una task force speciale è stata dedicata all’assistenza degli ospedali che usino il sistema TrakCare di InterSystems con richieste riferite al COVID-19, che richiedano un processo accelerato di presa in carico ed evasione delle richieste gestite con la massima priorità.

«In questi giorni riceviamo numerose richieste di intervento collegate al Covid-19» racconta Corrado Perini, responsabile del Supporto InterSystems Italia, e pertanto l'azienda ha deciso di attivare una squadra dedicata che consentirà risposte rapide ed efficaci, oltre a rendere possibile l’accesso ad aggiornamenti in tempo reale, con la garanzia di una “corsia preferenziale».

«Come cittadini siamo orgogliosi della prova che sta dando la Sanità Italiana – aggiunge Cesare Guidorzi, General Manager di InterSystems Italia – e anche noi vogliamo fare la nostra parte».