Pistoia: donna falsifica documenti e si finge infermiera

Il caso

Pistoia: donna falsifica documenti e si finge infermiera

redazione

Una donna ha falsificato la Laurea e l’iscrizione all’Albo degli infermieri di Pistoia allo scopo di lavorare in una struttura privata. La donna è stata scoperta e denunciata. 

«Siamo di fronte a un fatto grave non solo per la professione che subisce un forte danno di immagine, ma anche per l’organizzazione del lavoro che evidentemente lega questo reato alla perdita della possibilità di posti di lavoro per chi infermiere lo è davvero», ha fatto sapere il Collegio Ipasvi di Pistoia in una nota. «La falsificazione da parte di una sedicente infermiera dell’iscrizione all’albo e dello stesso titolo di laurea al fine di per poter accedere operativamente ed indebitamente a una struttura privata accreditata, configura anche un grave rischio per i pazienti che degli infermieri hanno piena fiducia, perché credono nella loro professionalità e a loro si affidano per la tutela della salute e il soddisfacimento dei bisogni di cura».