Al Polo Janssen di Latina l'ISPE “Facility of the Year Awards” 2019

Aziende

Al Polo Janssen di Latina l'ISPE “Facility of the Year Awards” 2019

di redazione

Allo stabilimento produttivo di Borgo San Michele (LT) di Janssen Italia è stato assegnato il premio ISPE “Facility of the Year Awards - FOYA 2019” per la categoria “Equipment Innovation”.

Il premio della International Society for Pharmaceutical Engineering valuta con cadenza annuale i progetti che utilizzano le nuove tecnologie per migliorare la qualità dei medicinali, ridurre i costi di produzione e mostrare i progressi fatti in questo campo.

«Il nostro Plant negli ultimi anni ha subìto un continuo processo di efficientamento – spiega Massimo Scaccabarozzi, presidente e amministratore delegato di Janssen Italia - per affrontare la grande complessità globale e vincere le sfide di competizione interna al network J&J nel mondo. Questo premio, che ci rende orgogliosi, conferma che Latina è davvero un esempio di polo farmaceutico altamente innovativo a livello mondiale. Tanto che il Gruppo J&J ha costruito recentemente uno stabilimento “gemello” in Cina riproducendo fedelmente sistemi, competenze e modelli produttivi».

Il polo Janssen di Latina è uno dei sei siti produttivi del Gruppo Johnson&Johnson. Sorto nei primi anni Ottanta, oggi si sviluppa su una superficie di 136.000 mq e nel 2018 ha battuto il suo record arrivando a 4 miliardi di pillole prodotte. Si tratta di specialità farmaceutiche in forma solida (capsule e compresse) che derivano da principi attivi sviluppati da attività di ricerca interna e acquisizioni.

«È con gratitudine che riceviamo questo importante premio per il nostro polo di Latina, un esempio per il settore farmaceutico sia in Italia che nel mondo» commenta Paula Shepherd, General Manager dello stabilimento.

Lo stabilimento esporta oggi in tutti i Continenti e sui 37 miliardi di fatturato globale J&J, 8 miliardi provengono da farmaci prodotti a Latina.

«Rappresentiamo un simbolo di eccellenza, soprattutto grazie all’importante capitale umano che quotidianamente lavora in azienda - sottolinea Pietro Santoro, HR Director Supply Chain & RD Italy, Greece, Israel Janssen - e attualmente, dopo un incremento dell’occupazione di circa 300 persone negli ultimi anni, contiamo 650 dipendenti di cui il 60% donne».