Psoriasi: apremilast per via orale è ora rimborsabile dal Ssn

Farmaci

Psoriasi: apremilast per via orale è ora rimborsabile dal Ssn

redazione

L’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha approvato la rimborsabilità di apremilast di Celgene per la psoriasi cronica a placche, da moderata a grave, in pazienti adulti che non hanno risposto, che hanno una controindicazione o che sono intolleranti ad altra terapia sistemica comprendente ciclosporina, metotrexato o psoralene e raggi ultravioletti di tipo A (PUVA) e nei quali l’uso dei farmaci biologici sia controindicato o non tollerato. Il farmaco è già rimborsato in Italia per il trattamento dell’artrite psoriasica attiva in pazienti adulti che abbiano risposto in modo inadeguato, o siano risultati intolleranti alla terapia con almeno due DMARDs convenzionali e nei quali l’uso dei farmaci biologici sia controindicato o non tollerato.

Il farmaco «è un inibitore efficace e ben tollerato della PDE4 – spiega Giampiero Girolomoni, direttore della Dermatologia all'ospedale universitario di Verona – grazie alla sua formulazione orale, profilo di sicurezza favorevole, mancanza di screening obbligatorio e di monitoraggio dei parametri di laboratorio in corso di terapia, efficacia nelle aree difficili come unghie, cuoio capelluto, regioni palmoplantari e al rapido miglioramento del prurito, rappresenta un’opzione terapeutica rilevante nel trattamento della psoriasi cronica a placche da moderata a severa».

Apremilast, assicura Jean Yves Chatelan, amministratore delegato di Celgene Italia, «offre un’ulteriore opzione terapeutica in grado di ridurre in misura clinicamente significativa la sintomatologia e garantire migliore qualità di vita ai pazienti».