Sindacato degli ortopedici Nuova ASCOTI: “Positivo l’avvio delle azioni con l’Ispettorato del Lavoro su violazione orario”

La denuncia

Sindacato degli ortopedici Nuova ASCOTI: “Positivo l’avvio delle azioni con l’Ispettorato del Lavoro su violazione orario”

di redazione

Se i medici lavorano troppo la sicurezza dei pazienti è a rischio. A chiedere il rispetto della normativa sugli orari di lavoro sono, tra gli altri, anche gli ortopedici. 

«Il sindacato degli ortopedici Nuova ASCOTI presente come dipartimento Ascoti nella Federazione Cimo Fesmed Anpo Ascoti, si associa nel promuovere l’azione d’intervento presso l’Ispettorato Nazionale del Lavoro per le ripetute violazioni della normativa sull’orario di lavoro, che porta un sovraccarico di turni, con conseguente stress e rischi gravi alla sicurezza delle cure.

Già nell’aprile di quest’anno il sindacato degli ortopedici e traumatologi italiani ha intrapreso i primi contatti con l’Ispettorato per una richiesta di ispezione sull’organizzazione dell’orario di lavoro in alcuni reparti di ortopedia di diversi ospedali di I e II livello. Immediatamente abbiamo registrato risposte positive ma non sufficienti a colmare la grave carenza di personale. Auspichiamo che questo rappresenti un segnale per avviare un’interlocuzione duratura con le direzioni generali per organizzare in accordo con le rappresentanze sindacali il lavoro ospedaliero», dichiara Michele Saccomanno, presidente di Nuova Ascoti.