Compie 10 anni il Manifesto dei diritti e dei doveri della persona con diabete

Anniversari

Compie 10 anni il Manifesto dei diritti e dei doveri della persona con diabete

di redazione

«I diritti di coloro che hanno il diabete sono gli stessi diritti umani e sociali delle persone senza diabete. I diritti comprendono, fra gli altri, la parità di accesso all’informazione, alla prevenzione, all’educazione terapeutica, al trattamento del diabete e alla diagnosi e cura delle complicanze».

Si apre così il Manifesto dei diritti e dei doveri della persona con diabete, documento promosso nel 2009 da Diabete Italia, Comitato per i diritti della persona con diabete e Italian Barometer Diabetes Observatory (IBDO) Foundation, che compie appunto dieci anni e ha celebrato il proprio anniversario in occasione della Giornata mondiale del diabete 2019 al ministero della Salute.

Il documento che «sancisce alcuni diritti fondamentali: la garanzia da parte del sistema sanitario di accesso a metodi diagnostici e terapeutici appropriati, in modo uniforme su tutto il territorio nazionale, e il diritto delle persone con diabete a vivere una vita sociale, educativa, lavorativa al pari delle persone senza diabete deve essere considerato un obiettivo delle azioni di governo» dice Paola Pisanti, presidente della Commissione nazionale diabete e coordinatrice della Commissione sul Piano delle cronicità al ministero della Salute.

«Tante cose erano diverse nel luglio del 2009, quando venne presentato il primo manifesto dei diritti della persona con diabete» ricorda Concetta Suraci, presidente di Diabete Italia. Tante che Diabete Italia «ritenne, nel 2015, di redigere la versione 2.0 del documento, che diventò Manifesto dei diritti e dei doveri della persona con diabete. Un documento – precisa - che parlava dei “diritti”, ma anche dei “doveri”, una novità che sottolineava come l’Associazionismo delle persone con diabete avesse raggiunto la maturità».

Il manifesto è composto da 13 sezioni: 11 presenti nel documento originale del 2009 (Diritti della persona con diabete, Aspettative e responsabilità della persona con diabete e dei familiari, Educazione continua della persona con diabete, Dialogo medico-persona con diabete, Controllo del diabete, Prevenzione del diabete, Impegno nella ricerca, Associazionismo responsabile, Diabete in gravidanza, Diabete in età evolutiva, Immigrazione e diabete) e due aggiunte all’edizione 2015 (Diabete nell’anziano fragile e Territorio e diabete).