cane hands.jpg

Il dosaggio delle resolvine potrebbe in futuro diventare un strumento per diagnosticare precocemente la malattia che oggi viene riconosciuta troppo tardi, il più delle volte quando più della metà dei neuroni dopaminergici è già andata distrutta