Male_Chemo.jpg

L’idea di questa ricerca ha origini lontane. Nel periodo 2000-2005 è stato condotto uno studio per verificare se ci fosse un vantaggio dall'utilizzo in prima linea della chemioterapia ad alte dosi più immunoterapia (con rituximab) e autotrapianto