Diabete: insulina glargine di nuova generazione riduce gli episodi di ipoglicemia

Farmaci

Diabete: insulina glargine di nuova generazione riduce gli episodi di ipoglicemia

redazione

È stato presentato nel corso del 78° congresso dell'American Diabetes Association che si è tenuto a Orlando lo studio Lightning-PM che ha  dimostrato che l’insulina glargine di nuova generazione (Toujeo, 300 U/mL) riduce  il tasso di eventi ipoglicemici gravi nel 25% rispetto all’insulina degludec in persone che iniziano il trattamento del diabete di tipo 2 con un’insulina basale di seconda generazione. 

L’insulina Toujeo riduce anche gli eventi ipoglicemici rispetto ad altre insuline ad azione prolungata: insulina glargine 100 U/mL e insulina detemir.

«Le insuline basali di seconda generazione sono un'opzione di trattamento efficace e sicura per le persone che convivono con diabete di tipo 2, poiché l'ipoglicemia grave è un rischio che preoccupa molti pazienti», ha affermato Jeremy Pettus, professore assistente di Medicina, presso l’Università della California a San Diego, e primo autore dello studio. «Studi comparativi di real world come Lightning-PM possono aiutare le persone con diabete di tipo 2 e i loro medici a prendere decisioni informate sulle opzioni di trattamento».

«Questo studio amplia il nostro programma di ricerca su Toujeo e siamo fiduciosi che i pazienti possano trarre beneficio dal minor rischio di ipoglicemia grave», ha dichiarato Antonio Tataranni responsabile Medical Affairs, Diabete e Cardiovascolare in Sanofi.