In fascia A l'insulina glargine di Sanofi

Diabete

In fascia A l'insulina glargine di Sanofi

redazione

Approda alla fascia A del Prontuario, cioè a carico del servizio sanitario pubblico, un’insulina basale di nuova generazione per il trattamento del diabete mellito di tipo 1 e di tipo 2 negli adulti:insulina glargine 300 U/mL in soluzione iniettabile, che nasce dall’evoluzione di insulina glargine 100 U/mL. Alla base dell’autorizzazione all’immissione in commercio sono i risultati del programma internazionale EDITION: una serie di studi clinici di fase III che hanno valutato l'efficacia e la sicurezza della nuova formulazione rispetto a insulina glargine 100 U/mL in oltre 3.500 adulti con diabete di tipo 1 e diabete di tipo 2 non controllati in maniera adeguata dalla terapia.

«Sono molte le persone con diabete che, nonostante l’insulina, non riescono ad avere un controllo ottimale del proprio livello di glicemia» sottolinea Alexander Zehnder, presidente e amministratore delegato di Sanofi Italia. Il farmaco «si somministra con grande flessibilità – assicura Zehnder - una volta al giorno e a qualsiasi ora, agisce in modo stabile e costante nell’arco della giornata e riduce i casi di ipoglicemia. Rappresenta quindi una risposta importante per queste persone».

Nonostante l’insulina basale abbia rappresentato per tanti anni la terapia di riferimento, ci sono ancora importanti bisogni clinici non soddisfatti, con circa la metà dei pazienti in trattamento che non raggiungono gli obiettivi in termini di glicemia. Inoltre, spesso non viene raggiunta la dose ottimale di insulina, sia durante la fase iniziale di trattamento sia nella fase di mantenimento.

Per ricevere gratuitamente notizie su questo argomento inserisci il tuo indirizzo email nel box e iscriviti: