Mesotelioma pleurico: dati promettenti da studio di fase II su nintedanib

Asco 2017

Mesotelioma pleurico: dati promettenti da studio di fase II su nintedanib

redazione

Nintedanib, triplice inibitore orale dell’angiochinasi migliora la sopravvivenza libera da progressione della malattia e la sopravvivenza complessiva in pazienti con mesotelioma pleurico maligno, quando aggiunto a chemioterapia standard di prima linea con pemetrexed/cisplatino, rispetto alla sola chemioterapia.

È il dato principale dello LUME-Meso, uno studio di Fase II, randomizzato, in doppio cieco, controllato verso placebo, presentano nel corso del congresso annuale dell’American Society of Clinical Oncology (Asco).

 

Per ricevere gratuitamente notizie su questo argomento inserisci il tuo indirizzo email nel box e iscriviti: