Risultati positivi per tralokinumab nel trattamento della dermatite atopica da moderata a grave

Farmaci

Risultati positivi per tralokinumab nel trattamento della dermatite atopica da moderata a grave

di redazione

LEO Pharma ha annunciato i risultati in cui tralokinumab 300 mg, somministrato per via sottocutanea ogni due settimane, ha dimostrato efficacia e sicurezza con o senza l’uso concomitante di un corticosteroide topico (TCS) in tre studi di Fase III (ECZTRA 1-3) per il trattamento di adulti con dermatite atopica (DA) da moderata a grave. I risultati sono stati presentati online al virtual meeting dell’Accademia americana di dermatologia.

Tralokinumab è un anticorpo monoclonale completamente umano che neutralizza in modo mirato l’interleuchina 13 (uno dei principali driver dell’infiammazione cronica nell’ambito della DA) ed è una terapia sperimentale in corso di sviluppo clinico.

In tutti e tre gli studi, tralokinumab ha raggiunto gli endpoint primari alla settimana 16, valutati attraverso il raggiungimento di una pelle priva o quasi priva di lesioni alla scala “Investigator Global Assessment” e un miglioramento di almeno il 75% alla scala “Eczema Area and Severity Index”Inoltre ha anche mostrato miglioramenti significativi negli endpoint secondari a 16 settimane, che hanno incluso l’estensione e la gravità delle lesioni cutanee, il prurito e gli indici di qualità della vita connesse alla salute.

«In considerazione del grave impatto fisico, sociale ed emotivo della dermatite atopica moderata -grave, è d’importanza cruciale offrire ai pazienti ulteriori opzioni terapeutiche» sostiene Ketty Peris, docente di Dermatologia dell’Università Cattolica di Roma e direttrice dell'Unità di Dermatologia del Policlinico Gemelli.

«L’obiettivo principale che ci siamo posti – spiega Paolo Pozzolini, Country Lead LEO Pharma Italia - è quello di migliorare la qualità di vita delle persone con patologie della pelle: per questo ci impegniamo ogni giorno per rendere disponibili le migliori soluzioni farmacologiche e aiutare i pazienti ad avere una pelle sana».