Roma. Al Gemelli è arrivata la “microbiome clinic”

L’inaugurazione

Roma. Al Gemelli è arrivata la “microbiome clinic”

redazione

Un centro interamente dedicato allo studio del microbiota intestinale e delle patologie a esso associate. È la microbiome clinic, ambulatorio gestito da clinici dell’apparato digerente, del policlinico Gemelli, dove vengono ideate soluzioni terapeutiche intervenendo sul microbiota dei pazienti. Strutture di questo tipo potrebbero presto nascere dentro le divisioni di gastroenterologia, medicina interna, malattie infettive degli ospedali prevedendo la presenza di un gastroenterologo, microbiologo, infettivologo e nutrizionista. 

Quali malattie si possono trattare  modificando la composizione del microbiota? A oggi vi è solo un intervento di validità riconosciuta in clinica, il trapianto di microbiota per il trattamento della colite da Clostridium difficile antibiotico-resistente, che può essere ripetuto anche più volte, sulla base della gravità della malattia. Per il futuro prossimo, si stanno aprendo scenari terapeutici per la colite ulcerosa, e per il futuro più lontano si avranno a disposizione i profili metagenomici di tutte le malattie autoimmuni, come l’artrite reumatoide e la sclerosi multipla e quelli dei pazienti oncologici che devono fare immunoterapie.  Un domani dunque vedremo tante applicazioni della microbiome clinic nel mondo del metabolismo, dell’obesità, del diabete di tipo 2, delle malattie auto-infiammatorie digestive ed extra-digestive, nel mondo dell’oncologia in generale.

«Il microbiota intestinale - ha dichiarato Antonio Gasbarrini, direttore area Gastroenterologia della Fondazione Policlinico A. Gemelli e presidente della sezione Lazio della Società Italiana di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva (Sige) - è un complesso di un enorme numero di specie microbiche che abitano il nostro intestino,  una rete incredibilmente complessa di microbi che, interagendo, giocano un ruolo cruciale non solo nella digestione, ma anche in tutte le funzioni dell’organismo e nella difesa immunitaria. Questa rete influenza le funzioni endocrine e ha effetti persino sul sistema nervoso centrale. Un numero sempre più consistente di studi non lascia dubbi in merito al fatto che una composizione diversificata ed equilibrata del microbiota è fondamentale per il nostro benessere». 

Per ora l’unica microbiome clinic aperta in Italia è al Gemelli, ma ormai sono tanti gli esperti di microbioma e quindi non sarebbe difficile avviare altre strutture.  Tutti i centri che si occupano abitualmente di trapianto di microbiota potrebbero avere una microbiome clinic strutturata.