Tumore al seno HER2- metastatico: 2 anni senza progressione della malattia con la combinazione ribociclib/letrozolo

Asco 2017

Tumore al seno HER2- metastatico: 2 anni senza progressione della malattia con la combinazione ribociclib/letrozolo

redazione

Nelle donne in postmenopausa con carcinoma mammario metastatico o in fase avanzata con recettori ormonali positivi e negativo per il recettore 2 del fattore di crescita dell’epidermide umano (HR+/HER2-) la combinazione ribociclib e letrozolo consente un guadagno in termini di sopravvivenza libera da progressione della malattia rispetto al solo letrozolo.

In particolare, dopo due anni di trattamento, il tasso di sopravvivenza libera da progressione è del 54,7% nel braccio ribociclib + letrozolo rispetto al 35,9% nei pazienti trattati con letrozolo in monoterapia. 

Sono i risultati aggiornati dello studio di Fase III MONALEESA-2 presentati nel corso del meeting Asco.

 «Questa nuova analisi dei dati di MONALEESA-2, dopo un ulteriore anno di follow-up, dimostra la continua efficacia di ribociclib + letrozolo», ha dichiarato Gabriel N. Hortobagyi, professore di Medicina allo University of Texas MD Anderson Cancer Center e sperimentatore responsabile dello studio MONALEESA-2. «Con oltre due anni di follow-up, i dati sulla PFS confermano l’inclusione di ribociclib più un inibitore dell’aromatasi come una importante opzione terapeutica tra i trattamenti di prima linea per il carcinoma mammario HR+/HER2- in fase avanzata».