Usa: via libera dell'Fda a nuovo farmaco per il trattamento del carcinoma ovarico ricorrente

Farmaci

Usa: via libera dell'Fda a nuovo farmaco per il trattamento del carcinoma ovarico ricorrente

redazione

Nuove opportunità di cura per le donne con carcinoma ovarico ricorrente. Tesaro, azienda biofarmaceutica americana, ha infatti annunciato che la Food and Drug Administration (Fda) ha approvato niraparib, un inibitore orale della poli Adp-ribosio polimerasi (Parp) per il trattamento di mantenimento in donne con carcinoma ovarico epiteliale ricorrente, delle tube di falloppio o peritoneale primario con risposta completa o parziale alla chemioterapia a base di platino. Niraparib è un farmaco ad uso orale, da somministrare in monodose giornaliera, per il trattamento di mantenimento.

L’approvazione di niraparib da parte della Fda è basata su dati del trial internazionale di fase 3 Engotov16/Nova, uno studio controllato con placebo in doppio cieco su 553 pazienti con ricorrenza di carcinoma ovarico che avevano ricevuto una risposta completa o parziale nel loro più recente trattamento di chemioterapia.

Niraparib ha dimostrato un aumento clinicamente significativo della sopravvivenza libera da progressione (Pfs) nelle donne con carcinoma ovarico ricorrente, indipendentemente dalla presenza di mutazioni Brca o di altri biomarcatori, in un trial clinico prospettico randomizzato di fase 3. 

 

Per ricevere gratuitamente notizie su questo argomento inserisci il tuo indirizzo email nel box e iscriviti: