Allergia alle arachidi: per prevenirla è meglio mangiare noccioline sin da piccoli

Le linee guida

Allergia alle arachidi: per prevenirla è meglio mangiare noccioline sin da piccoli

di redazione

Arachidi nel menu dei bambini, anche di quelli più piccoli. Le nuove linee guida del National Institute of Allergy hanno ufficialmente cambiato posizione sulla questione che affligge tanti genitori: cosa far mangiare ai piccoli per evitare il rischio di pericolose allergie?

Ebbene, gli scienziati americani, basandosi sui risultati di un convincente studio dei colleghi inglesi il Learning Early About Peanut Allergy (LEAP), pubblicato nel 2015 sul New England Journal of Medicine, abbracciano la strategia del “the sooner, the better”.

I cibi che contengono noccioline sono infatti una forma efficace di prevenzione per future allergie. Prima si mangiano e più se ne mangiano, meglio è. Le nuove linee guida suggeriscono di offrire ai bambini prima dei sei mesi di età cibi che contengano polvere o estratto di arachidi (le noccioline vere e proprie sono da evitare per il rischio di soffocamento). All’età di cinque anni solamente l’1,9 per cento dei 530 bambini predisposti all’allergia che ha mangiato arachidi in tenera età ha sviluppato una forma allergica. Nel gruppo che ha evitato i cibi a base di noccioline la percentuale di allergici è del 13,7 per cento.