Bambini in sovrappeso: dimagrire entro i 13 anni per evitare il rischio di diabete da adulti

Il consiglio

Bambini in sovrappeso: dimagrire entro i 13 anni per evitare il rischio di diabete da adulti

Tornare a un peso normale prima della pubertà è un investimento per la salute futura
redazione

teen.jpg

Uno studio pubblicato sul New England Journal o f Medicine dimostra che le probabilità di ammalarsi di diabete 2 da adulti si riducono di molto se i chili di troppo vengono persi prima della pubertà e non recuperati negli anni successivi

Perdere i chili di troppo entro i 13 anni. Il consiglio, rivolto a tutti i bambini sovrappeso, arriva dagli autori di uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine che dimostra che il rischio di soffrire di diabete 2 in età adulta scompare se l’ago della bilancia torna in posizione corretta prima della pubertà.

I ricercatori hanno analizzato informazioni sulla salute di più di 62.500 uomini danesi recuperando i dati sul loro peso all’età di 7 e di 13 anni e nei primi anni dell’età adulta. Dall’indagine è emerso che maggiore è il tempo trascorso con un peso normale, minore è il rischio di ammalarsi di diabete. 

La novità dello studio consiste nel campione preso in esame. Mentre la maggior parte delle ricerche sul legame tra peso e diabete riguarda persone obese, questa volta la scelta è ricaduta su individui sovrappeso. 

«Non stiamo parlando delle condizioni estreme dell’obesità - ha dichiarato Jennifer Baker, tra i firmatari dello studio -  Abbiamo abbassato la soglia per invitare a preoccuparsi anche se la condizione non rientra nella categoria dell’obesità». 

Il team di scienziati ha osservato che il 72 per cento dei maschi che hanno sviluppato diabete di tipo 2 tra i 30 e i 60 anni non sono mai stati sovrappeso. Ma nel resto del campione, l’età in cui si sono accumulati i chili in eccesso ha fatto la differenza. Quando i chili in eccesso vengono accumulati a ridosso della pubertà e mantenuti negli anni successivi, la salute può essere compromessa in maniera più grave. 

Essere sovrappeso all’età di 7, 13 anni e nel primo periodo dell’età adulta rende una persona 4 volte più a rischio di sviluppare il diabete. Le persone che hanno un peso normale all’età di 7 e 13 anni e che ingrassano dopo essere diventati adulti corrono rischi minori (l’eccesso di rischio è 3,24 volte maggiore).

«Dato che il sovrappeso durante la pubertà si è dimostrato un fattore importante nell’aumentare il rischio di diabete di tipo 2 nell’età di mezzo e in quella avanzata - scrivono i ricercatori -  la normalizzazione dell’indice di massa corporea prima di questa età può ridurre il rischio»

Tra i bambini in sovrappeso, solamente quelli di 7 anni che hanno recuperato il giusto indice di massa corporea entro i 13 anni non hanno mostrato un aumento del rischio.  I giovani che erano in sovrappeso all'età di 7 e 13 anni ma avevano perso il peso in eccesso all'inizio dell'età adulta avevano ancora il 51 per cento di probabilità in più di sviluppare il diabete di tipo 2 crescendo. 

«La consideriamo una scoperta incoraggiante - ha detto Baker - C’è speranza per il futuro se aiutiamo i bambini a rientrare nel peso normale attraverso l’esercizio e i cambiamenti nello stile di vita e non solamente con la dieta. L’obiettivo non è essere magri, ma raggiungere un peso normale visto che stanno ancora crescendo».