Laser e ultrasuoni per la diagnosi dei noduli alla tiroide

Il progetto

Laser e ultrasuoni per la diagnosi dei noduli alla tiroide

redazione

Si chiama Luca e promette di migliorare la diagnosi dei noduli tiroidei. È il progetto europeo  Laser and Ultrasound CO-analyzer for Thyroid Nodules, una tecnologia innovativa a basso costo per uno screening più preciso. Lo strumento Luca si propone di aiutare a distinguere se il nodulo sospetto necessiti di ulteriori indagini più invasive oppure no, combinando al classico ecografo ad ultrasuoni, due sistemi fotonici: un sistema ottico per misurare il flusso sanguigno e un sistema ottico per caratterizzare la composizioni del nodulo.

Il Politecnico di Milano ha un ruolo di primo piano in questo ambizioso progetto in quanto svilupperà lo strumento per la caratterizzazione non invasiva del nodulo tiroideo mediante l’impiego di avanzate tecniche fotoniche. Inoltre l’ateneo milanese è incaricato della validazione dell’intero strumento presso le proprie infrastrutture di ricerca: tali test di laboratorio consentiranno di verificare l’adeguatezza dello strumento per l’attuazione della fase clinica del progetto.