I pazienti chiedono più informazioni sulle malattie della pelle

Il progetto

I pazienti chiedono più informazioni sulle malattie della pelle

di redazione

Aumentare la consapevolezza e la conoscenza sulle oltre 3 mila patologie della cute: è questo l'obiettivo di LaPelleSiCura!, progetto nazionale rivolto a cittadini, pazienti, caregiver e Istituzioni.

Da un sondaggio on line su 2 mila pazienti dermatologici realizzato nell'ambito del progetto risulta che sei su dieci di loro vanno regolarmente dallo specialista per visite di controllo, ma ben l’89% vorrebbe avere indicazioni più precise su diagnosi, fattori di rischio, sintomi, terapie e prevenzione, nonché consigli pratici su come affrontare le numerose difficoltà quotidiane.

Il portale (LaPelleSiCura.it) su cui fa perno l'iniziativa è stato presentato lunedì 28 settembre, con una conferenza stampa virtuale, cui hanno partecipato, tra gli altri, lKetti Peris, presidente nazionale Sidemast (Società italiana di dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle malattie sessualmente trasmesse) e i rappresentanti di diverse associazioni di pazienti.

«Nel portale è possibile trovare tante notizie utili e certificate sulle patologie dermatologiche – spiega Giusi Pintori, paziente e Project Manager del progetto – ed è possibile l’interazione fra clinici e pazienti attraverso una apposita Community creata per favorire lo scambio di opinioni e consigli tra gli utenti. Non esisteva fino a oggi nel nostro Paese un contenitore che potesse riunire i pazienti e i loro familiari per condividere ed affrontare i problemi comuni: la qualità di vita, le difficoltà quotidiane, l’accesso alle terapie, il rapporto coi dermatologi».

L'iniziativa è stata accolta «con grande interesse» dalla Sidemast, assicura Peris. «Le malattie della pelle sono molto frequenti e colpiscono indiscriminatamente uomini e donne a qualsiasi età – ricorda la presidente della Società scientifica - sono in costante aumento e si calcola che il 25% degli italiani ha infatti avuto almeno una volta nella vita una malattia della pelle. Pertanto, è necessario aumentare il livello di consapevolezza su malattie così diffuse, che molto spesso hanno un notevole impatto sulla qualità di vita del paziente e sui costi del sistema sanitario nazionale».

«Siamo convinti che anche attraverso una corretta informazione sia possibile contrastare i grandi problemi di salute pubblica» spiega Mauro Boldrini, direttore responsabile di LaPelleSiCura. «La “Rete” rimane sempre un “luogo” insidioso – aggiunge - dove la minaccia delle fake news è sempre concreta e reale» e per questo «sul nostro portale offriamo solo informazioni certificate da un Comitato scientifico di altissimo livello. Ma non ci limitiamo alle attività on line: avvieremo nuove campagne d’informazione. La prima si chiamerà Il Dermatologo, un Amico di Famiglia! per sottolineare la necessità sin dall’adolescenza di effettuare una visita annuale dal dermatologo per favorire la prevenzione e la diagnosi precoce».