La gravidanza cambia la voce delle donne: le neo mamme hanno toni più bassi

Lo studio

La gravidanza cambia la voce delle donne: le neo mamme hanno toni più bassi

Dopo un anno dal parto però la tonalità torna quella di prima
redazione

mom&baby.jpg

La cantante Adele ne ha parlato pubblicamente: le sue performance vocali dopo la nascita del figlio hanno tardato a tornare ai precedenti splendori. Con la gravidanza si perdono due semitoni. Colpa degli ormoni e dell’effetto che hanno sulle corde vocali

Gli occhi saranno pure lo specchio dell’anima, ma anche la voce ha molto da dire sugli altri, soprattutto se si tratta di donne. Alcune ricerche hanno dimostrato che il tono della voce femminile si abbassa di 35 Hz durante la menopausa, mentre si alza nel periodo dell’ovulazione. 

Ora, un nuovo studio dell’Università del Sussex afferma che la voce delle donne viene modificata dalla gravidanza, abbassandosi di qualche tonalità dopo avere dato alla luce il primo figlio. Il cambiamento dura però solamente un anno, alla fine del quale la donna riacquista il tono di voce precedente alla gravidanza. In qualche caso può essere un problema.

La cantante Adele ha dichiarato pubblicamente di aver subito un calo della voce dopo aver partorito nel 2012 ammettendo che solamente adesso le performance vocali sono tornate ai livelli di un tempo. 

I ricercatori, che hanno pubblicato i risultati del loro studio su Evolution & Human Behaviour hanno raccolto testimonianze vocali di donne dagli archivi on line registrate prima, durante e dopo la gravidanza. 

L’indagine ha consentito di raccogliere informazioni sulla tonalità delle voci di 20 madri, attrici, cantanti, giornaliste, nell’arco di 10 anni, cinque prima del concepimento e cinque dopo. Le registrazioni sono state messe a confronto con quelle di donne nullipare della stessa età.

L’analisi della voce è stata eseguita usando il programma molto diffuso di gestione del suono Praat. 

«Abbiamo osservato che il tono medio e minimo delle voci delle mamme è calato in media di 14 Hz dopo la gravidanza. Il tono massimo anche è calato di 44 Hz o 2,2 semitoni a conferma del fatto che raggiungere alte frequenze può essere estremamente difficile per alcune donne durante l’anno successivo al parto. Inoltre, le neo-mamme mostrano un tono di voce più monotono. Questi cambiamenti non possono essere attribuiti all’età e non sono stati osservati nel gruppo di controllo». 

Perché le voci delle donne cambiano con la gravidanza? Come era prevedibile i principali responsabili dei cambiamenti sarebbero gli ormoni e in particolare testosterone, estrogeni e progesterone. I livelli di questi ormoni aumentano durante la gravidanza e si abbassano nel periodo successivo contribuendo, come è noto,  alla depressione post-partum. 

I ricercatori hanno osservato che questi ormoni hanno un effetto diretto sulle corde vocali aumentandone lo spessore e rallentando così la capacità di vibrare al passaggio della voce. Da qui dipende l’abbassamento del tono della voce. Non solo: gli ormoni possono avere anche un effetto indiretto influenzando i processi senso-motori nel cervello coinvolti nel controllo della laringe. 

Ma esiste un’altra possibile spiegazione: le donne, più o meno consapevolmente, sceglierebbero il tono di voce in base a come vorrebbero essere percepite all’esterno. Un tono di voce basso viene associato a una persona affidabile e matura, un tono di voce alto a una personalità più femminile e più giovane.