Lo strano caso del gel-placebo che cura la disfunzione erettile come o meglio di un farmaco

La novità

Lo strano caso del gel-placebo che cura la disfunzione erettile come o meglio di un farmaco

di redazione
Un gel dalla composizione ancora ignota potrebbe rivoluzionare il trattamento dei disturbi sessuali maschili. In pochi minuti ottiene l’effetto desiderato promettendo le stesse performance di un prodotto farmacologico. E pensare che era nato come placebo

È nato come un placebo, ma si è rivelato più efficace del farmaco in sperimentazione. E ora potrebbe entrare in commercio come il nuovo rivoluzionario trattamento per la disfunzione erettile. È lo strano caso di un gel dalla composizione ancora misteriosa messo a punto dall’azienda inglese Futura Medical che promette di ottenere l’effetto desiderato solo pochi minuti dopo l’applicazione locale. L’iter di approvazione in Europa sembrerebbe già in fase avanzata, mentre l’FDA ha appena dato il via libera a una sperimentazione che mette a confronto l’ex-placebo con il tradizionale Cialis. 

Della composizione del gel si sa ben poco. L’azienda per ora si è limitata a dichiarare la presenza nel prodotto di una combinazione di solventi volatili. Sembra però che la sua efficacia dipenda dalla capacità di indurre sensazioni alternanti di freddo e caldo con un effetto provvidenziale sui nervi dell’organo sessuale maschile. 

Il gel in questione era stato usato come placebo in un trial clinico che aveva lo scopo di valutare l’efficacia per il trattamento della disfunzione erettile di un altro gel chiamato MED2005, a base di nitroglicerina (subito ribattezzato la “dinamite” del sesso). 

Nel 2019 è arrivata la sorpresa: la sperimentazione condotta su mille uomini con disturbi di erezione ha dimostrato che il placebo funziona altrettanto bene se non meglio del farmaco. Il che è una notizia, visto che il farmaco dotato di principio attivo funziona molto bene. 

All’inizio dello studio solo il 22 per cento dei partecipanti riusciva a ottenere un’erezione di durata sufficiente a concludere un rapporto sessuale. Dopo 12 settimane la percentuale era salita al 58 per cento nel gruppo del farmaco e al 59 per cento nel gruppo del placebo.  

Da quel momento in poi il placebo ha dismesso i panni di finto farmaco e si è trasformato in un nuovo e promettente trattamento per la disfunzione erettile, forse capace di competere con prodotti dall’efficacia consolidata da tempo padroni del mercato come il Cialis o il Viagra.  

Futura Medical per ora ha ribattezzato il gel con il nome di MED3000 e ha avviato l’iter di approvazione del prodotto in Europa.

Il gel non rientra nella categoria dei farmaci, essendo privo di principi attivi, ma in quella dei dispositivi medici. MED3000 potrebbe diventare il primo trattamento topico per la disfunzione erettile accessibile senza prescrizione medica. 

Il paradosso è che il nuovo gel potrebbe venire approvato senza essere mai stato messo a confronto con un trattamento placebo, visto che inizialmente lui stesso era il farmaco fittizio. 

Ma basta aver dimostrato di funzionare bene come placebo per poter venire considerato un trattamento a tutti gli effetti? 

È risaputo che nell’ambito dei disturbi sessuali l’effetto placebo può essere molto accentuato, visto anche l’impatto della componente psicologica nell’insorgenza del problema. Tanto che i primi trial clinici del Viagra hanno rischiato di fallire per l’elevato effetto placebo del farmaco fittizio. Resta quindi il sospetto che MED3000 continui in realtà a essere solo un placebo. Ma che funziona.