Lo studio

Quando il tumore resiste, colpire il proteasoma non basta

Spesso le cellule tumorali resistono anche ai nuovi trattamenti indirizzati contro il proteasoma. La ragione risiede nella presenza di una proteina mutata che mette in allarme la cellula e la induce a diventare più aggressiva

Il primato italiano

È realtà la terapia genica che salva i “bambini bolla”

Si chiama Strimvelis ed è un vero e proprio farmaco accessibile a tutti e non una cura in sperimentazione. La prima terapia genica con cellule staminali approvata al mondo è un traguardo storico frutto della collaborazione tra Fondazione Telethon, Ospedale San Raffaele e GSK

L’annuncio

Global Fund: l’Italia contribuisce con 30 milioni in più

Aumenta del 30%, arrivando a 130 milioni di euro, il contributo italiano alla lotta all'Aids, tubercolosi e malaria per il triennio 2017-2019. L’annuncio al simposio internazionale all’Istituto Superiore di Sanità. Bill Gates ringrazia

Farmindustria

L’industria farmaceutica italiana scoppia di salute

Con la produzione a quota 30 miliardi, l’esportazione che procede a gonfie vele, l’occupazione in aumento, gli investimenti in ricerca e sviluppo cresciuti del 15%, il made in Italy farmaceutico sforna primati senza precedenti. Ora però serve una nuova governance per il futuro del farmaco

Lo studio

Prima il bimbo cammina, più forti saranno le sue ossa

Iniziare a camminare prima dei 18 mesi favorisce lo sviluppo dei muscoli. E questi, a loro volta, esercitano più forza e stress sulle ossa, rendendole più ampie, spesse e quindi più robuste

La presa di posizione

«Cari medici, non votate per la Brexit»

Troppo alta la posta in gioco per l’assistenza sanitaria. Così il BMJ interrompe la tradizionale imparzialità e lancia un appello contro la Brexit. «I pro-Brexit come gli antivaccinisti: avendo dimenticato i pericoli delle malattie infettive si rivoltano contro i presunti danni dei vaccini»

L’indagine

Ritratto degli italiani “in movimento”, né sportivi, né sedentari

Non vanno in palestra, non giocano a tennis, ma sfruttano tutte le occasioni per mantenersi lo stesso in forma: fanno le scale, vanno al lavoro a piedi o in bicicletta e stanno attenti alla dieta. Sono i 16 milioni di italiani fotografati dall’indagine Doxa/Unaitalia

Rapporto Osmed 2015

Galoppa la spesa farmaceutica. +10% in un anno

Sfiorata quota 30 miliardi, pari al 2% del PIL. A trainare la spesa sono soprattutto i nuovi farmaci innovativi: gli anti-epatite, da soli, valgono l'8% della spesa farmaceutica pubblica

Cuore e cervello

Quando la pressione ballerina fa male alla mente

Non conta soltanto quanto è alta, anche le fluttuazioni nella pressione sono dannose. Soprattutto per il cervello

L’allarme

La gonorrea torna a far paura in Europa

Dal 2008 al 2014 il numero di casi è più che raddoppiato, passando da 8 a 20 ogni 100 mila abitanti

L’ipotesi

Il Parkinson è aumentato perché si fuma di meno?

È tutto ancora da dimostrare, ma uno studio su Jama suggerisce il collegamento tra l’incremento della malattia neurologica degli ultimi trent’anni e la riduzione del numero dei fumatori

Lo studio

Basta con le statine, il colesterolo alto non fa male

La presa di posizione degli autori di un articolo sul Bmj open farà discutere: l’Ldl non è un fattore di rischio per malattie cardiovascolari nella popolazione anziana e quindi i farmaci per abbassarne i valori sono inutili. Le repliche sono già pronte

Lo studio

L’adolescenza difficile è scritta nel cervello

La struttura cerebrale dei teen ager con gravi comportamenti antisociali, aggressivi e inclini al crimine, è diversa da quella dei loro coetanei normalmente ostili al mondo come è tipico dell’età

Il rapporto

I donatori di sangue in Italia: tanti e affidabili, ma mancano i giovani

Sono in tanti a mantenere l’impegno, ma hanno per lo più un’età compresa tra i 30 e i 55 anni. Per garantire le terapie trasfusionali sul territorio serve il ricambio generazionale. È quanto emerge da una ricerca del Centro nazionale sangue

Emergenza sommersa

Quanto uccidono gli errori medici

Non finiscono nelle statistiche relative alla mortalità. Ma gli errori medici pesano come un macigno: uno studio pubblicato sul Bmj stima in 250 mila i decessi che ogni anno negli Usa sono imputabili a un errore compiuto dai sanitari

Sicurezza pubblica

Dopo Orlando, quattro proposte per ridurre il rischio di sparatorie di massa

Dopo ogni strage torna negli Usa lo stesso scontro politico con le opposte richieste: più armi, meno armi. Ma un esperto di salute pubblica globale suggerisce di uscire dal solito schema adottando quattro strategie per limitare i danni delle armi da fuoco. E tra queste non c’è il divieto di vendita

Lo studio

Donne in menopausa: il ginocchio si salva in acqua

Praticare attività fisica in acqua riduce i sintomi dell’artrosi del ginocchio. Ma migliora anche la fitness cardiovascolare e la salute della cartilagine articolare