Nanocapsule al posto dei vettori virali. È un sistema più sicuro per rilasciare al punto giusto gli strumenti necessari a correggere il Dna. Senza rischiare di sbagliare bersaglio e fare gravi danni. I nuovi dispositivi sono stati descritti su Nature Nanotechnology
Uno studio su PlosOne contraddice risultati di ricerche precedenti dicendo che i timori sono infonda
Se si seguono per dieci anni 1.000 persone vegetariane e altrettante che hanno una dieta "onnivora", nel primo gruppo si verificano 10 casi in meno di malattie cardiovascolari ma 3 ictus in più
Il punto fermo è che le diete prive di carne fanno bene all’ambiente. Ma sono salutari? Secondo uno studio sul Bmj vegetariani e pescetariani riducono le probabilità di malattie cardiache. Ma vegetariani e vegani sembrerebbero più esposti al rischio di ictus
Già ora i ragazzi beneficiano della protezione indiretta garantita dalle vaccinazioni femminili. Ma i casi di tumori della testa e del collo provocati dall’Hpv tra gli uomini potrebbero ridursi moltissimo se anche i maschi si vaccinassero
L’indipendenza viaggia su quattro ruote. Chi smette di guidare rischia di tagliare i ponti con il resto del mondo e di compromettere il suo benessere psico-fisico. Non si può certo farli tornare al volante, ma vanno pensati interventi ad hoc per gli ex automobilisti

Le altre notizie

Se il malessere cresce lentamente, i pazienti in preda a un attacco di cuore possono impiegare anche 8 ore prima di venire soccorsi. Mettendo a rischio la vita
Non è necessariamente una cattiva notizia. Il sorpasso potrebbe essere in parte dovuto a una riduzione dei casi di malattie cardiovascolari grazie alla prevenzione e alle terapie. Nonostante ci siano molti meno fattori di rischio, nei Paesi poveri si continua a morire principalmente di cuore
Non c’è molto altro da fare se non mangiare meno e muoversi di più. Perché con l’avanzare dell’età il metabolismo dei lipidi rallenta e l’ago della bilancia sale anche se la dieta e l’attività fisica restano quelle di sempre. Lo studio su Nature Medicine
I traumi infantili sicuramente hanno effetti negativi a lungo termine, ma anche la mancanza di emozioni positive è dannosa. Con i figli bisogna fare di più: non basta evitargli il peggio, bisogna assicurargli il meglio. Così si allontana il pericolo di disturbi mentali da grandi
L’invito a ridurre l’uso di antibiotici è sempre valido. Ma potrebbe non bastare. Perché i geni della resistenza si diffondono nell’organismo anche quando non sono in corso terapie antibiotiche. Tutta colpa dei batteri “persistenti”. Lo studio su Nature
Sostituendo le proteine animali con quelle vegetali si guadagnano anni di vita in più e si perdono chili sulla bilancia. È facile: lenticchie, legumi e noci al posto di hamburger e insaccati, senza dover diventare vegetariani. Anche l’ambiente ringrazia
L’ultimo Rapporto dell’Oms individua 5 fattori all’origine delle diseguaglianze in sanità: reddito, alloggi e condizioni di vita, isolamento sociale, accesso ai servizi, qualità del lavoro. Interventi mirati possono ridurre il gap. Con un vantaggio economico pari al 4% del Pil
I ricercatori invitano all’ottimismo: un’analisi più dettagliata dei dati potrebbe indicare gruppi di pazienti in cui il trattamento è efficace o outcome su cui si osservano benefici
Uno studio su Circulation spezza una lancia a favore degli acidi grassi omega 3. In dosi di 4 grammi al giorno abbassano i livelli di trigliceridi del 20-30%. Ma avvisano: evitate il “fai da te” con gli integratori da banco, la terapia va prescritta da un medico
Un team di ricercatori di San Diego ha ottenuto per la prima volta in laboratorio un organoide con un’attività neurale simile a quella di un neonato pre-termine. Servirà per la sperimentazione di farmaci e per lo studio delle malattie

Farmaci

Un trial clinico di fase 3 ha dimostrato che un nuovo farmaco è sicuro ed efficace nel ridurre il livelli di acidi accumulati nel sangue in pazienti con malattia renale cronica. Partirà a breve l’iter per l’approvazione da parte dell’Fda

Innovazione

Riabilitazione 2.0
I dati raccolti dal dispositivo indossabile vengono discussi con il proprio terapeuta su una piattaf