Diritto alla salute

Diritto alla salute

L’indagine

Il difficile mestiere degli operatori sanitari a domicilio: aggressioni e burnout sono dietro l'angolo

Da un sondaggio su circa 1000 operatori domiciliari è emerso uno scenario preoccupante. Il 51% degli intervistati è vittima di improperi di ogni tipo: offese razziste, rimproveri colpevolizzanti, minacce di passare alle mani. Burnout, stress e depressione sono le conseguenze sulla salute
Servizio sanitario in affanno

Un italiano su tre costretto a pagare per ottenere prestazioni essenziali

L’appello

SIR: «Attivare subito le reti reumatologiche regionali»

Report GIMBE

La sanità pubblica muore. Di tagli, mala-politica e concorrenza mascherata

Il sistema sanitario è spacciato senza interventi immediati. I suoi mali derivano dal definanziamento degli ultimi 10 anni, da sprechi e inefficienze, dalle irrealistiche promesse dei LEA e della concorrenza del “secondo pilastro” divenuto ormai sostitutivo
L'indagine

Epilessia: troppe differenze nell’assistenza tra le Regioni

Il commento

CIPOMO: «Il cancro si cura meglio se la sanità è pubblica»

In Parlamento

Una proposta di legge per i pazienti con immunodeficienze primitive

L'incontro

Riforma del Terzo settore: i pazienti entrano di diritto nelle decisioni sulla sostenibilità del sistema sanitario

L'indagine

Cancro. Il servizio sanitario fatica ma tiene: i pazienti spendono di tasca propria 100€ al mese

Ammonta a 1.515 euro l’anno la spesa di ciascun malato: la metà per spese non mediche come trasporti per cure lontano da casa. Le criticità maggiori riguardano gli aspetti sociali e socio-sanitari: urgente rivedere il quadro dei supporti economici e offrire garanzie a lavoratori non tutelati
L'indagine

Sui tempi di attesa Regioni e Aziende sanitarie ancora lontane dalla trasparenza

Buonasanità

Farmaco salvavita a un migrante grazie ai medici torinesi

La proposta

Farmaci orfani: Tavoli tecnici istituzionali su HTA dei piccoli numeri

Accordi

Farmaci in carcere, Sifo e Conosci per promuovere qualità e appropriatezza

Giornata mondiale

Emofilia: dopo sei anni solo quattro Regioni al lavoro sull'Accordo per le malattie emorragiche congenite

Medici senza frontiere

In Grecia “procedura umanitaria” per vaccinare i bambini rifugiati

“Con il futuro nel cuore”

In Etiopia un progetto a tutela della salute materno-infantile. Per dare un futuro al Paese

Politiche sociali

Disabilità: Fish boccia il reddito di cittadinanza

L’appello

1.500 braccianti morti negli ultimi sei anni. Medici italiani sul Bmj: stop allo sfruttamento dei migranti in agricoltura

Trattati come schiavi, pagati poco più di un euro l’ora, relegati in ghetti sprovvisti dei mimimi servizi igienico-sanitari. Molti si ammalano, molti muoiono. La comunità medica deve prendere posizione per restituire dignità e salute a queste persone. L’appello di Medici con l’Africa sul Bmj
L'appello

In Italia quasi 2 mila circoncisioni clandestine. Gli Ordini dei medici: «La circoncisione sia inserita nei Lea»

Regioni

Partecipazione in sanità: un’opportunità per i cittadini e una risorsa per il Lazio

Cancro

Tumore dell’ovaio. L’appello AIOM: «Si garantisca in tutto il Paese il test BRCA»

Indagine SID

Il diabete non è uguale per tutti. Se vivi nella Regione giusta hai più diritti

Dal numero delle strisce reattive per misurare la glicemia, all’accesso ai farmaci più innovativi, dalla disponibilità di un podologo alla possibilità di ottenere un microinfusore: le differenze tra una Regione e un’altra sono abissali
Diritti

L’INPS riconosce l’invalidità alle donne con mutazioni BRCA che sceglieranno la chirurgia preventiva

Anche se formalmente sane, l’INPS riconoscerà fino al 64% di invalidità alle donne che si sottoporranno a mastectomia o ad asportazione dell’utero e dell’ovaio per ridurre il rischio di ammalarsi di cancro
Sanità

Via libera della Conferenza Stato-Regioni al Piano per le liste d'attesa

Tra le novità, il Piano stabilisce che le prestazioni successive al primo accesso saranno prescritte direttamente dal medico che ha preso in carico il paziente, che quindi non dovrà più tornare dal medico di famiglia per la prescrizione
Indagine Cittadinanzattiva

La corsa a ostacoli dei malati per avere i super-farmaci di nuova generazione

Dopo l’approvazione possono passare 7 mesi prima che i farmaci innovativi siano realmente disponibili per i pazienti. E a quel punto i problemi non finiscono: c’è chi non può avere il medicinale perché la struttura ha finito le risorse per comprarlo o, semplicemente, perché viene da un altra Regione
L’indagine

I medici di famiglia allungano la vita: dove sono di più, la mortalità diminuisce

Chi abita in zone con un maggior numero di medici di base ha un ridotto rischio di morte per malattie cardiovascolari e respiratorie. L’assistenza primaria ha un evidente vantaggio per la sanità pubblica, ma non per chi vi lavora. Così i giovani medici scelgono specializzazioni più redditizie
Il rapporto

Vaccinazioni all’italiana. Tra anagrafi che non si parlano e modelli organizzativi diversi

Per le vaccinazioni pediatriche quasi tutti i Servizi sono provvisti di un’anagrafe vaccinale informatizzata. Ma in quasi 1 caso su 2 questa è limitata solo al territorio di competenza della Asl. Per gli adulti, in un terzo dei casi non esiste nessuna anagrafe
Il rapporto

Cara salute. Per una famiglia su venti curarsi è un lusso

I falsi miti conducono a scelte sbagliate. Il 14° rapporto Crea-Sanità li demolisce uno alla volta: gli sprechi ci sono, ma è illusorio pensare che ridurli serva al rifinanziamento, le liste d’attesa sono un problema, ma sono anche un modo per ridurre prestazioni non urgenti
Salute globale

Disastro Venezuela. Mancano gli antiretrovirali: l’Hiv si cura con le foglie di un albero tropicale

Il Paese al collasso ha smesso di curare i pazienti con Hiv. Chi se lo può permettere acquista i farmaci di tasca propria, ma per la maggior parte delle persone il costo di un mese di terapia equivale allo stipendio di un anno. Non restano quindi che le foglie di guasimo. Lo denuncia la Reuters
Rapporto PIT Salute

Costi e liste di attesa ci stanno togliendo il diritto alla salute

La sanità italiana vista dai cittadini nel XXI Rapporto Pit Salute, dal titolo “Tra attese e costi, il futuro della salute in gioco”.
L’allarme

UK. Così i tagli al sistema sanitario hanno ampliato le diseguaglianze di salute

Un’indagine dell’Imperial College mette in luce il preoccupante trend: il divario nell’aspettativa di vita tra fasce della popolazione indigenti e benestanti continua a crescere. I tagli alla sanità e la crisi economica tagliano fuori dai progressi della medicina i cittadini più vulnerabili
Malattie rare

Malattia Di Pompe: la dura lotta delle famiglie per curare i figli a casa

Il rapporto

Troppo poveri per comprare le medicine. Così mezzo milione di italiani rinuncia ai farmaci

Le famiglie povere spendono appena 117 euro l’anno per la salute a fronte di oltre 700 euro delle famiglie non povere. La gran parte della spesa è assorbita dai farmaci, mentre alla prevenzione viene lasciato poco o nulla
Il dato

Due milioni di italiani rinunciano alle visite mediche per colpa delle liste d’attesa

Malattie rare

Il diritto negato alla terapia a domicilio

L’indagine

Cure palliative per neonati queste sconosciute

La lettera aperta

La denuncia degli anestesisti: partoanalgesia diritto solo sulla carta

Il rapporto

Sempre più farmaci orfani. Ma troppi malati sono ancora senza una cura

Scuola

Il 41% degli alunni con disabilità non ha insegnante di sostegno

Stop

Le molestie sessuali sul lavoro compromettono la salute delle donne

Nella foto: Christine Margaret Blasey Ford, psicologa alla Palo Alto University e ricercatrice alla Stanford University School of Medicine che ha accusato di molestie sessuali Brett Kavanaugh, giudice della Corte Suprema degli Usa nominato dal presidente Donald Trump.
Diritti

Tra disagio mentale ed epatite C. La precaria salute dei detenuti italiani

Il dato

Rischio malnutrizione per quasi la metà dei malati di cancro

Il dato

Epatite C: ancora 300 mila pazienti senza cura

La denuncia

Fish: «A scuola è ancora emergenza disabilità»

Sanità pubblica

Liste d’attesa: il servizio sanitario inglese è al collasso e chiede aiuto ai privati

Se l’ospedale pubblico non può garantire l’intervento chirurgico in tempi accettabili può indirizzare i pazienti in strutture private pagate dallo Stato. La nuova strategia dei vertici dell’Nhs ha sollevato molte polemiche: perché pagare con le tasse un servizio privato?
La storia

Così una campagna radiofonica ha salvato la vita a 3mila bambini africani

Sette stazioni radiofoniche per tre anni hanno mandato in onda spot e programmi su come affrontare le tre principali cause di morte dei piccoli al di sotto dei 5 anni: malaria, dissenteria e polmonite. I martellanti inviti a rivolgersi ai centri sanitari ha funzionato, evitando migliaia di decessi